lunedì 9 aprile 2012

Colomba? Pastiera, anzi Pastiera-Colomba



Passata bene la Pasqua? l'importante che l'abbiate passata con tanta serenità.

mmm... che dolce preparare quest'anno? l'ideale sarebbe stato preparare una bella colomba e una buonissima pastiera (che io adoro), ma purtroppo, per problemi di tempo a disposizione, mi posso permettere solo un dolce, quindi dovevo decidere quale fare.
tra l'altro, settimana scorsa ho trovato uno stampo antiaderente per colomba in offerta (€. 5,99) che ho subito acquistato e che, ovviamente dovevo provare!!!!

la soluzione: fare una bella pastiera dentro lo stampo da colomba. In effetti non è la prima volta che l'ho fatta così: chi mi conosce da tempo me l'ha già vista postare tempo fa in altri luoghi (all'epoca ho utilizzato un altro stampo antiaderente, che ormai non posseggo più: me ne sono liberato per evitare dolorosi ricordi)

altro dilemma: pastiera "con" crema pasticcera" o "senza"?
Io l'ho sempre fatta "originale", senza crema e mi sarebbe piaciuto, stavolta, provare la seconda versione; solo che avendo ospiti, non volevo preparare un dolce mai fatto, quindi per questa volta la crema pasticcera l'ho si utilizzata, ma per decorare il dolce (^_-)
ecco quindi una pastiera "vestita" a festa!




Ingredienti :

per la frolla:
gr. 300 farina
gr. 150 zucchero
gr. 150 burro
1 uovo + 1 tuorlo
1 cucchiaio aroma fiori d'arancio
1 cucchiaino di lievito in polvere

per il ripieno :
gr. 300 di grano cotto
gr. 250 latte
gr. 250 ricotta
gr. 250 zucchero
1 bustina vanilina
3 uova
canditi
1 pizzico di sale
1 pizzico cannella
aroma fori d'arancio

per la crema pasticcera:
ml. 500 latte
4 tuorli
2 cucchiai di farina + 1 di maizena
3 cucchiai di zucchero
aroma vaniglia

inoltre : zucchero a velo e una ciliegina candita (per fare l'occhio della colomba)

Procedimento:
Due giorni prima: preparare la pasta frolla e metterla in frigorifero a riposare. Mettere il grano cotto in un tegame, con gr. 125 di latte, 1 cucchiaio di zucchero, 1 pizzico di sale, un pizzico di cannella 1 cucchiaio di aroma fiori d'arancio e fare bollire a fuoco lento per 10/15 minuti. Nel frattempo amalgamare bene la ricotta con il rimanente latte (gr. 125). In un'altra terrina sbattere le tre uova con i 250 gr. di zucchero (meno il cucchiaio messo nel grano), quindi aggiungere la bustina di vanillina, l'aroma fiori d'arancio ed i canditi ed unire il tutto al composto di ricotta, mescolando bene. Prendere la pasta frolla, stenderla e rivestire lo stampo e riempire con il composto. Quindi mettere in forno a 180° per almeno un'ora (fino a che non si colorisce la parte superiore). Infine sformare.
Il giorno prima: preparare la crema pasticera nel vostro solito modo e metterla nel frigorifero.
Alcune ore prima di servirla: decorare il dolce con strisce di crema, mettere la ciliegina candita "come " occhio della colomba e spolverare con zucchero a velo.
Buona??? machevvelodicoaffa'!!! è una pastiera!!!!
a noi è piaciuta molto, spero piaccia anche a voi!!!
alla prossima e.... BUONA PASQUETTA A TUTTI!!!!

26 commenti:

Mary ha detto...

Bravo dario hai avuto un idea geniale , che bella e buona anche questo dolce, Buona pasquetta!

elly ha detto...

Ed ecco qui finalmente svelato il mistero: "Che dolce avrà preparato Ziodà"??
Semplicemente geniale... in tutto. Peccato non avere "un'aletta" da assaggiare!!!
Buona Pasquetta, ziodà!

Simo ha detto...

hai avuto davvero una splendida idea...coniugare due dolci della tradizione!
E non voglio immaginare la bontà del risultato, mmmmmmmmmmmmmmmmmm....
Buona Pasquetta Dario!

marsettina ha detto...

che bell'idea hai avuto!

Anonimo ha detto...

Ciao Darione.
La Pasqua è passata e la pasquetta anche, tranquillamente a casa.
Siamo telepatici, anche noi ci siamo dilettati con cosucce estrose con la pastafrolla. Se domani sei al lavoro ti porto un campione. Spero che anche tu faccia lo stesso, così facciamo una "convenscion" su due diverse scuole di pensiero in tema di pastafrolla.
Spero di poter spadellare di nuovo con te, magari per colleghi più selezionati.
Buona serata.
Peppino.

Donaflor ha detto...

ma geniale l'idea...! hai unito 2 dolci tradizionali pasquali! immagino che bontà!
abbracci

Aria ha detto...

un'idea geniale davvero!

Mariabianca ha detto...

L'idea è stata molto originale,bravissimo!!!

Maria Grazia ha detto...

Che meraviglia. Conservo questa bellissima idea per il prossimo anno. Grazie!

Günther ha detto...

devo dire che l'idea della pastiera colomba mi piace molto perchè la colomba con questo caldo è molto melgio una bella pastiera :-))

Mari e Fiorella ha detto...

Che bella idea, anch'io voglio fare la pastiera!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ombretta ha detto...

Ecco questa e' un idea geniale! Mi piace un sacco :-) ma lo sai che ho fatto in questi giorni la tua crostata ricotta e caffe' ma al posto del rum ho messo il Bayles travolgente!!!! Come il tuo blog per una golosa come me:-)

ELENA ha detto...

bellissima idea complimenti

Micaela ha detto...

che idea originale... è carinissima! e ovviamente ottima!

Ale ha detto...

Bravo Dario meglio buttare certe cose :D
Questa pastiera-colomba mi piace, sia come idea che come gusto!!!!
baciussss

titty ha detto...

Bravooooooo ziodà!!!!!!! la grata di crema è originalissima ;)))
quanto è buona la pastiera:P a proposito ne vado a mangiare una fetta ;))

Chiara ha detto...

un genio unire colomba e pastiera!!!!!!

che dici, posso provare ad usare lo stampo da pandoro per fare una normale torta a strati???

La cucina di Molly ha detto...

Che idea fantastica hai avuto!Colomba e pastiera insieme,è una vera golosità!Ciao

Elena ha detto...

ciao piacere di conoscerti ai un blog bellissimo e che piatti bella l'idea della colomba pastiera complimenti ti seguo se ti va passa da me ciao

Alda e Mariella ha detto...

Hai avuto un'idea veramente originale, complimenti!
Un abbraccio!

Lory B. ha detto...

La pastiera colomba!!!!!!!
Bellissima!! Il prossimo anno ti copierò l'idea!!!
Un abbraccio!!

Maria Luisa ha detto...

Questa è una ghiotta genialata....mi piace molto l'idea..chissà..forse l'anno prossimo....complimentissimi!!!

Silviè ha detto...

senza parole ziodà, davvero senza parole. Era da un po' che non entravo nei blog (compreso il mio) e vedere questo tuo originalissimo, bellissimo e sicuramente buonissimo dolce mi ha fatto venire un'acquolina che non puoi immaginare. Complimenti davvero...spero di ricordarmelo per l'anno prossimo, così ti copio!! Ma sto anche pensando che posso limitarmi, nel frattempo, a farne una semplice torta...cambia la forma ma non la sostanza, no??
Un carissimo abbraccio, sei mitico!!
Silvia

Edith Pilaff ha detto...

Ciao zio,gulp,quante torte mi sono persa in tutto questo tempo!
Ho un po' di lettura da fare,ma colgo l'occasione per mandarti un caro saluto ed un bacione.

merendasinoira ha detto...

Ciao Dario, io non ho cucinato nulla perché ero via, ma certo che se mi parli di pastiera mi vien voglia di farla anche se in ritardo!..
Lo stampo a colomba lo voglio anch'io, ora che so che esiste (io uso quelli soliti in carta) vado a caccia!^^

Pecorella di Marzapane ha detto...

Stavo per perdermi questo bellissimo incrocio tra due dolci "mondiali" la colomba e la pastiera :) ...ciò che ne è nato sarà divino, bellissima idea
Tiziana