domenica 12 febbraio 2012

Cassata al forno


brrrrr, che freddo!!!!! ma quando arriva la primavera????
oggi avevo ospite per il pranzo mio padre e in suo onore (visto che è palermitano) ho preparato la cassata a forno tipica di Palermo.


Ovviamente la mia non è la ricetta originale: la frolla dovrebbe essere fatta con lo strutto e nella farcia si mette anche la zuccata.... ma ho cercato di rendere questo dolce piacevole anche per gli altri commensali :))


unica raccomandazione: il dolce viene bene solo se si utilizza dell'ottima ricotta, quindi se possibile evitate quella "confezionata" (non vi dico quanto tempo ho dovuto rinunciare a farlo perchè non trovavo ricotta di mio gradimento!!)

io ho preferito mescolare la ricotta di pecora con un po' di quella vaccina (sempre ottima) per paura di un sapore troppo accentuato ed è venuta benissimo, ma credo che la prossima volta la metterò tutta di pecora.




Ingredienti:
x la frolla:
- gr. 400 farina
- gr. 200 zucchero
- gr. 200 burro
- ½ bustina di lievito
- Buccia grattugiata di un’arancia
- 2 uova
x il ripieno:
- gr. 900 di ricotta di pecora (io 600 di pecora e 300 vaccina)
- gr. 250 di zucchero a velo vanigliato
- 1 bustina da vanillina
- gr. 150 gocce cioccolato
Procedimento:
Preriscaldare il forno a 180°. Preparare la frolla: io ormai la faccio nel robot (semplicissimo: prima impasto la farina con lo zucchero, il burro e la buccia dell’arancia dopodiché aggiungo le uova e impasto finché non si è formata una palla). Mettere la frolla in frigo e preparare il ripieno: poiché la ricotta era fresca l’ho lasciata a sgocciolare per circa due ore quindi l’ho schiacciata con una forchetta e poi con un cucchiaio di legno ho incorporato lo zucchero a velo e la vanillina (a dire il vero io odio la vanillina, ma purtroppo avevo finito l’essenza di vaniglia e così mi sono dovuto adattare). Mescolare bene fino ad ottenere una crema e quindi aggiungere le gocce di cioccolato. Imburrare una teglia del diametro di cm. 28 e rivestirla con 2/3 di frolla stesa con il matterello. Riempire con la farcia e chiudere il tutto con la rimanente folla stesa a forma di disco del diametro della tortiera. (il per farla aderire bene, ho spennellato i bordi della frolla con uovo sbattuto). Infornare a 180° per circa 35/40 minuti: la frolla deve colorirsi. Quando è fredda sformare e prima di servire ricoprire con zucchero a velo.




buonissima!!!!!!!!!!!! ve la consiglio vivamente!!!!

a noi è piaciuta molto, spero piaccia anche a voi

ps: il mio babbo???? ha fatto il bis :)p

19 commenti:

Simo ha detto...

ohmamma cosa vedono i miei occhi...che delizia!
Come al solito complimenti Dario, ti è venuta alla perfezione.
Un abbraccio e buona domenica

Patrizia ha detto...

Complimenti, una torta veramente strepitosa, che dire prima che trovi qualcuno che me la faccia assaggiare, devo farmela da sola....

Mary ha detto...

E' una torta fantastica!

le ricette di Ninì ha detto...

ma che torta favolosa...adoro la ricotta e so quanto è buona quella di pecora,da noi in puglia si trova ancora se si va per masserie...davvero complimenti..prendo nota...buona domenica!!1

Luna - Pizza Fichi e Zighini ha detto...

Che spettacolo Ziodà! Una vera chicca!! Sai che anche il mio papà è palermitano?!
Concordo sulla ricotta interamente di pecora!
Buonissima, eccezionale, che voglia di mangiarne una fettona!
Baci, buona domenica

titty ha detto...

Che meraviglia, la provo di sicuro ziodà e ti faccio sapere ma gia so che la adorerò!

Enza Carpentieri ha detto...

che spettacolo questa cassata.... non sapevo ne esistesse una versioen al forno! da provare sicuramente con una buona ricotta fresca... :-)

Donaflor ha detto...

Supergolosa questa torta...e con la ricotta di pecora ancora più buona!

Jul e Mo ha detto...

Non sapevo ci fosse una versione da forno, io conoscevo solo quella 'a freddo'... Proveremo sicuramente!
Ciao!!

behemot/ m.c.comparato ha detto...

Buonissima!
=)

Federica Simoni ha detto...

wowwwwwwww ma è spettacolare!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Dario non è che te ne avanza un pezzettino?
Sei davvero.....sorprendente!!!!
Buona domenica.
Peppino.

marsettina ha detto...

la consiglio anche io ,è davvero ok!

ELENA ha detto...

la cassata in forno non l'ho mai mangiata ma ora quasi quasi proverò. complimenti per la ricetta

merendasinoira ha detto...

questa rischiavo di perdermela perché lo scorso w-end ero via, sempre bravo a coccolare le tue donne! ^^

Licia ha detto...

Adoro la ricotta,appena posso la preparo,piacere di conoscerti!

auriemma's kitchen ha detto...

Ciao Dario,
passo da te su segnalazione di una lettrice del mio blog che ha appena realizzato la ricetta della tua CROSTATA RICOTTA E MARMELLATA di AMARENE, devo dire che la eseguita alla perfezione grazie alle tue indicazioni.
Ti ho aggiunto ai Blog che seguo passa atrovarmi su Auriemma's Kitchen.
Complimenti per le tue pubblicazioni.saluti Guerino

Guerino ha detto...

ciao Dario
scusa 'L'errore grammaticale"
ciao

Anonimo ha detto...

adoro questa cassata, è la mia preferita e sono proprio contenta di trovarne la ricetta perchè vorrei prepararla per il compleanno di mia suocera che sarà sabato.
volevo chiedere però un'informazione, quanto sarà più o meno alta la teglia da crostata, perchè va benissimo il diametro di 28 cm, però essendoci parecchio ripieno non vorrei fuoriuscisse durante la cottura....
grazie mille,
marzia